Piano di vita

Lo studio della musica e del pianoforte. Controllo e riflessione progressiva che aiutano a crescere in primis l'uomo e assieme il musicista

La mia storia e il mio pensiero sono legati da un unico filo conduttore.

Io nasco come pianista e a un certo punto della mia carriera il mio percorso artistico era a buon punto.

Dovetti smettere per ragioni personali che mi misero a dura prova, con la convinzione che in ogni difficoltà si può trovare una giusta mediazione tra se stessi e il mondo. Ciò mi è stato trasmesso anche da una disciplina molto misurata dai miei studi musicali che mi hanno forgiato sul piano umano.

Ora rientro nel concertismo giocando tutto me stesso avendo lasciato una buona traccia di me e ritorna con grande emozione, in quanto molte persone sostengono la mia tecnica esecutiva ed espressiva al pianoforte.

La redazione di bags4Dreams mi ha chiesto: perché una famiglia dovrebbe o potrebbe scegliere di indirizzare i propri figli agli studi musicali e di pianoforte? Rispondo: il controllo, la riflessione progressiva che aiutano a crescere in primis l'uomo e assieme il musicista.

Forse lo studio del pianoforte potrebbe sembrare ostico, ma l'esperienza didattica e umana che ho avuto mi lascia tranquillo nell'affermare quanto sopra indicato in due parole. Nella mia scuola le materie che insegno sono molte e ben distinte.

Tutte atte a creare le condizioni formative e creative dei giovani e non; al recupero di studenti che hanno avuto esperienze negative ma che brancolano alla ricerca di una soluzione equilibrata, anche solo per se stessi senza dover raggiungere obiettivi professionali.

La musica è sempre vista come hobby, sottovalutandone le potenzialità di ricerca interiore, di estetica e creatività. Ed è importante anche puntare sullo sviluppo intellettuale basato sulla riflessione e la ricerca.

"Ulysse Bonaventura"

Pianista, Docente e Direttore Didattico

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI BAGS4DREAMS

LE SOLUZIONI PER LA TUA AZIENDA

L' OFFERTA PER LA TUA AZIENDA

Chiudi il menu