Solo per una stella

In prossimità del Natale, questa settimana voglio discutere con voi sul tema della fiducia, parola fin troppo spesso usata senza darle il giusto peso.

In questo periodo, in cui si alzano sempre più barricate contro coloro che definiamo "nemici", parlare di fiducia è un atto rivoluzionario.

Fiducia significa "aver fede".

Riassumo il concetto in due verbi, credere e affidarsi: credere che il bene alla fine trionfa sempre sul male e potersi affidare agli altri senza paura di essere pugnalati alle spalle. Osservando quello che accade nel mondo, ma anche ciò che avviene nella nostra dimensione quotidiana, mi verrebbe da dire che forse siamo un po' carenti in quanto a fiducia. La realtà è che abbiamo paura.

 

Abbiamo paura che gli altri ci mentano o se ne approfittino. Questo avviene di continuo, non lo nego, e non possiamo controllare il comportamento altrui. Ma possiamo decidere per noi: possiamo scegliere se ispirare e dare fiducia. Per ispirare fiducia occorre essere persone coerenti e sincere, in linea coi propri valori. Dare fiducia è un atto sicuramente coraggioso, perché significa credere che il buono che c'è nelle persone sia maggiore della parte cattiva. Si rischiano molte delusioni, è vero, ma sono dell'idea che dare fiducia agli altri sia l'unico modo per cercare di costruire un dialogo. Senza fiducia, rimarremmo tutti diffidenti gli uni verso gli altri e ogni comunicazione sarebbe preclusa.

La fiducia è forse uno dei rischi maggiori, in quest'epoca di sospetti e menzogne, e la paura di aprirsi agli altri è perfettamente comprensibile. Io, però, voglio ricordarvi solo questo: i Re Magi si sono messi in viaggio solo per una stella, hanno rischiato tutto solo per un puntino luminoso nel cielo. Hanno avuto fiducia.

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI BAGS4DREAMS

LE SOLUZIONI PER LA TUA AZIENDA

L' OFFERTA PER LA TUA AZIENDA

Chiudi il menu